albero.png

"Non c'è grandezza dove 
non c'è semplicità, bontà e verità."

Il territorio

L'azienda agricola Elisabetta Brittelli, immersa in un contesto paesaggistico di estrema bellezza, è sita ad una altitudine di circa 200 m, circa,  sul livello del mare, lungo i pendii delle colline di Roccabernarda, piccolo centro storicamente ricco, dove rimangono i ruderi del convento Medievale di San Francesco di Paola.

Roccabernarda  comune di 3.390 abitanti, sorge lungo il corso del torrente Tacina, in una zona prevalentemente collinare, in Calabria. Territorio dell'alto marchesato di Crotone, da sempre dedito alla coltivazione degli ulivi. Il panorama che lo accoglie e magnifico, caratterizzato da queste collinette che dolcemente salgono verso i verdissimi altipiani della Sila. L'azienda si pone come obiettivo primario di divulgare la cultura del proprio territorio attraverso la produzione di olio di qualità, ottenute con solo olive autoctone calabresi coltivate mediante agricoltura biologica. E qui che nasce l'olio extravergine di  biologico "Athena".

 

Storia

 
Una storia di passione e di impegno, cominciata a Roccabernarda, una terra in cui la cultura dell'olio e radicata da secoli. E qui che Santo Bonofiglio e i suoi figli cominciano a far conoscere l'olio di qualità sul territorio e raccontare ogni giorno una storia d'amore basata su una politica aziendale a impatto zero, in armonia con l'ambiente. 
Soprattutto Francesco, laureato in Informatica, amante della terra e della natura.

Sin da piccolo accompagnava il padre nel viaggio degli uliveti, e ammirando il fare carismatico, continuava a indicargli un cammino fatto di tradizioni, sacrifici, saggezza, al ritmo del tempo e delle stagioni, al cospetto di alberi di olive che fanno “parlare e tacere”.
La ricerca della genuinità dei prodotti, il benessere del suolo, delle piante, degli equilibri naturali,  la tutela della biodiversità, la sostenibilità e la salute del consumatore,  hanno portato Francesco e la moglie, Elisabetta Brittelli, a investire nel territorio e nella qualità del proprio  prodotto biologico, attraverso una tecnica che sfrutta la naturale fertilità del suolo.